Candidata per San Donato Riparte

Sara Urlando

Mi chiamo Sara Urlando, ho 40 anni, ho una bambina di 5 anni, sono nata e vivo da sempre a S. Donato.

Ho una Laurea in Lettere Moderne e da circa 3 anni svolgo supplenze di docenti sia presso scuole primarie che secondarie di primo grado, nelle quali insegno Italiano, Storia e Geografia.
La risorsa più preziosa che abbiamo sono i ragazzi, attenti e sensibili innovatori, sempre più competenti e curiosi del mondo che ci circonda. Dobbiamo mantenere vivo il loro interesse e trasmettere loro valori basati sul rispetto reciproco e sulla difesa dell'ambiente in cui viviamo.

Io penso che l'obiettivo fondamentale della politica dovrebbe essere la difesa della qualità della vita dei propri cittadini: SALUTE,  DIGNITA' DEL LAVORO, ISTRUZIONE, SICUREZZA ed ECO-SOSTENIBILITA' sono tutti elementi inscindibili da cui partire per un'amministrazione pubblica realmente sensibile al benessere della propria relatà locale. La qualità della vita non può mai essere intesa come un fenomeno "individuale", bensì condiviso, di tutti. 

Conosco Marco da quando ero al Liceo, ne ho sempre condiviso idee e progetti realizzati, e non sono pochi.

Di lui da sempre apprezzo la tenacia, la passione politica ed in particolare la coerenza con cui da anni porta avanti le proprie idee e i propri "sogni". All'unanimità, invece, nella nostra lista lo apprezziamo in particolare per la TRASPARENZA dimostrata in questi anni e la LEALTA' che lo contraddistinguono. 


Dopo questi tre anni bellissimi di supplenze posso affermare che una delle impressioni più belle che ho avuto è quella della "sensibilità al cambiamento", riscontrata nei bambini e negli adolescenti: sensibilità nel senso che, oltre ad una forte consapevolezza  della criticità della fase storica che stiamo vivendo, c'è una forte volontà di capire le cause e di trovare soluzioni ai diversi problemi. Per questo io sostengo una scuola in cui i ragazzi non si sentano mai passivi ricettori, ma parte attiva e piacevolmente protagonista, in cui si possa conciliare la didattica con i veri interessi degli alunni, tenendo conto delle diverse esigenze e cercando di valorizzare le potenzialità di ciascuno di loro. La scuola deve anche pensare a promuovere percorsi che invitino i ragazzi al RISPETTO, inteso sia verso sé stessi, che verso gli altri e l'ambiente nel quale viviamo.

I ragazzi hanno bisogno di affrontare la propria fragilità attraverso percorsi anti-bullismo e di educazione alla "socialità sostenibile" e all'inclusione, perché penso che non soltanto parlandone con loro ma soprattutto ascoltandoli direttamente, possano approcciarsi con serenità maggiore ai rapporti sociali, indispensabili per il loro futuro ed essere più consapevoli del proprio contributo alla costruzione di una società "nuova", anche dal punto di vista sociale.  

Vorrei, inoltre, che s'introducesse la materia "ecologia" nelle scuole, a tutti i livelli d'istruzione, intesa come interdisciplinare, ovvero come approfondimento di attualità, scienze e geografia. So che in alcune scuole di San Donato sono stati intrapresi già alcuni percorsi affini e vorrei che non rimanessero episodi isolati, legati solo a qualche ciclo di insegnamento, ma che le Dirigenze scolastiche si attivassero univocamente in questo senso.

 

Anche le aree verdi limitrofe alle scuole sono fondamentali e fondamentale è la loro manutenzione per consentire a tutti di poter giocare, esplorare, sperimentare e magari assistere a qualche lezione, in completa libertà e sicurezza. Il gioco "nella natura" è esso stesso esplorazione e, quindi, stimolo alla curiosità "scientifica", oltre che benessere fisico ed emotivo. "Il fuori" delle scuole è fondamentale tanto quanto il suo interno e per questo dovrebbe essere dedicata ad esso la stessa attenzione da parte delle amministrazioni di competenza.

Anche il progetto "Pedibus", diffuso ormai in tante scuole, dovrebbe essere ampliato a tutti i livelli di istruzione e sostenuto in modo costante e attivo da scuole e genitori, anche perché rappresenta un notevole canale di socializzazione tra ragazzi e genitori, oltre che un contributo notevole al miglioramento della qualità dell'aria che respiriamo.

Ho scelto San Donato Riparte perché penso che sia la lista che meglio rappresenti tutti i valori e le idee in cui credo da sempre e che sia quella che meglio li possa sostenere nel quotidiano in modo pratico, efficiente ed innovativo, per una vita comune più "sostenibile"

© 2019 by SAN DONATO RIPARTE
 

San Donato Milanese

info@sandonatoriparte.it

  • Black Facebook Icon
  • Black Twitter Icon
  • Black Instagram Icon